Social Lending Prestiti Personali, cos’è, come funziona, vantaggi



Quando si parla di Social Lending si intende una tipologia di prestito personale che avviene senza l’intervento delle Banche, in quanto il denaro viene erogato da parte di alcuni privati (investitori) in favore di altri privati (debitori). Ma che cos’è un Social Lending? E come funziona?

 

Cos’è

Il fenomeno del Social Lending è nato nel 2005 in Inghilterra per poi diffondersi, molto velocemente, sia in Europa (Italia compresa, dove tra l’altro ha riscosso un discreto successo) sia in America.

In quanto si tratta di un prestito personale che avviene tramite l’utilizzo di piattaforme digitali create appositamente, quindi senza il coinvolgimento delle Banche, è conosciuto anche con i nomi di peer to peer lending, prestiti tra privati e/o prestiti sociali.

Sostanzialmente, per l’erogazione del denaro a funzionare come delle vere e proprie intermediarie sono proprio le piattaforme online, che consentono di avere delle condizioni di finanziamento molto più vantaggiose rispetto a un prestito tradizionale, ovvero:

  • Voci di spesa più ridotte
  • Tassi d’interesse meno cari

Sia gli investitori sia i debitori possono accedere alla piattaforma solo qualora soddisfino dei requisiti specifici, questo vuol dire che chi richiede il prestito deve anche dimostrare di possedere una certa solvibilità finanziaria che gli permetta di restituire la somma.

Inoltre per ogni persona che fa richiesta di erogazione del credito il sistema attiva un rating, ovvero un punteggio che viene assegnato in base alla disponibilità della solvibilità creditizia che serve per fissare sia il tasso d’interesse sia per le altre condizioni di finanziamento.

 

Come Funziona

Con il sistema del Social Lending il prestito viene erogato solo dopo che la documentazione fornita è stata attentamente valutata e approvata, inoltre il denaro che viene ricevuto dal debitore non viene mai dato da un solo creditore. Ovvero è ripartito tra più soggetti e, in questo sistema, è possibile riuscire a garantire una minore componente di rischio.

Mentre il privato a cui viene concesso il prestito viene applicata la forma del rimborso in un’unica rata e, generalmente, il pagamento viene applicato con un cadenza mensile. In questo modo, la piattaforma stessa si farà poi carico di restituire la somma erogata tra i vari creditori che hanno messo i liquidi.

 

Vantaggi

Sicuramente uno dei maggiori vantaggi offerti dal Social Lending, come abbiamo accennato poco sopra, consiste nel fatto che le voci di spesa sono più ridotte e i tassi d’interesse molto meno cari e, questo è reso possibile dal fatto che non ci sono le Banche.

Quindi, questo vuol dire che un debitore non solo avrà delle rate di rimborso sicuramente più vantaggiose, ma qualora dovesse estinguere il proprio debito anticipatamente non pagherà nemmeno nessuna penale.

Sostanzialmente possiamo affermare che con il Social Lending i vantaggi sono reciproci, ovvero:

  • L’investitore può ricevere un’ottima remunerazione
  • Il debitore restituirà la somma ricevuta pagando dei tassi d’interesse molto meno elevati, quindi che non saranno troppo superiori alla cifra ottenuta in prestito
  • È garantita un’ampia libertà d’azione, più specificamente colui che decide di investire i propri soldi può decidere come farlo, invece il privato che richiede il finanziamento può spendere la somma ricevuta come meglio crede, sia essa impiegata per degli acquisti personali o per la realizzazione di un qualche progetto.