Prestiti per Giovani, i Finanziamenti per i Ragazzi, Studenti e Nuovi Imprenditori

Prestiti per Giovani

I prestiti per giovani possono essere richiesti per differenti motivi ma principalmente vengono richiesti dai ragazzi che sostenere il proprio percorso di studi o per iniziare una nuova attività imprenditoriale. Vedremo ora nel dettaglio l’età richiesta per accedere a questi finanziamenti agevolati e quali tra le principali società finanziarie li eroga.

Esistono principalmente due tipi di prestiti giovani, uno è quello a fondo perduto, l’altro è il classico finanziamento dedicato a coloro che non hanno ancora raggiunto un certo limite d’età, spesso indicato con i 30 anni, altre volte con i 35. Il finanziamento tradizionale è il classico finanziamento, cioè un prestito personale ma che, per dare spazio ai più giovani si offre a condizioni più vantaggiose.

Non ci sono regole fisse e quindi ciascun istituto di credito propone le proprie offerte commerciali e impone le proprie regole. Nella maggior parte dei casi si tratta di un prestito non finalizzato dove quindi il giovane potrà utilizzare il denaro senza vincoli e senza specificare il motivo del finanziamento.

 

Documenti Richiesti

Quali sono i documenti necessari? I documenti richiesti dagli istituti di credito per ottenere un finanziamento per i giovani sono i seguenti: carta d’identità, codice fiscale, documento reddituale. Essendo una linea di credito dedicata anche ai più giovani (basterà essere maggiorenni), per poterne usufruire più facilmente si potrà, senza alcun tipo di problema, richiedere il denaro offrendo oltre che le proprie garanzie, quelle di un garante.

Basti pensare ad un giovane che vorrebbe iniziare con una nuova attività lavorativa e necessita di un finanziamento. Egli dovrà investire il capitale nel negozio e di sicuro, almeno non da subito, non avrà alcun tipo di reddito dimostrabile. Proprio in casi come questo sarà richiesto il garante che, grazie alle proprie potenzialità reddituali consentirà al giovane di ottenere l’importo desiderato.

 

Prestiti a Fondo Perduto

Anche qui possiamo suddividere, o meglio classificare, questa tipologia di credito in due diverse sezioni: la prima dedicata agli studenti, la seconda agli imprenditori. L’ideologia del prestito a fondo perduto nasce dal fatto che enti come la Regione o l’Unione Europea desiderano incentivare lo studio dei soggetti ad alto potenziale che non potrebbero mantenersi le spese universitarie e l’inizio di una nuova attività imprenditoriale.

Ottenere un finanziamento a fondo perduto per studenti è davvero molto difficile. Solo gli studenti più meritevoli, in particolari condizioni economiche, possono avvalersene. Il denaro ottenuto dovrà esclusivamente essere impiegato per sostenere le spese Universitarie, salvo diverse specifiche presenti nel Bando di concorso.

Il prestito a fondo perduto per i giovani viene invece offerto ai ragazzi entro i 30 anni che vogliono aprire una nuova attività imprenditoriale e difatti l’obiettivo primario di tale finanziamento è proprio quello di aprire nuove aziende sul territorio e di dare la possibilità ai giovani di fare carriera nel mondo del lavoro.

Il prestito a fondo perduto permette quindi di finanziare lo studio o l’apertura di nuove imprese in maniera molto ma molto agevolata. Ne esistono di due tipi: quelli parzialmente a fondo perduto e quelli totalmente a fondo perduto. Nella versione parziale, il soggetto beneficiario dovrà preoccuparsi di rimborsare solo una parte del capitale ottenuto e a condizioni molto agevolate come, ad esempio, con tempi di rimborso molto lunghi e senza interessi passivi. Nella versione totale invece chi avrà la fortuna di beneficiare del denaro non dovrà preoccuparsi di rimborsare nemmeno un singolo centesimo di quanto ottenuto.

 

Prestiti per Studenti

Il prestito per studenti è un finanziamento che viene concesso a tutti quegli studenti che per un motivo inerente al proprio percorso di studi necessitano di denaro. Con questa linea di credito sarà quindi possibile risolvere i problemi di natura economica relativi al costo dei libri di testo universitari, alle spese di affitto di una casa (se questa viene utilizzata da uno studente iscritto presso l’Università), per sostenere le spese di iscrizione all’Università ed in alcuni casi anche per sostenere le spese relative ad un Master all’estero, viaggio incluso.

Il prestito per giovani è un finanziamento più generico, indicato per coloro che rientrano nella fascia d’età tra i 18 ed i 35 anni (anche se per alcune banche i giovani rientrano sino ai 30 anni), che può essere utilizzato per i più svariati motivi. Non si tratta quindi di un prestito finalizzato e pertanto può essere usato per sostenere le spese di acquisto di qualsiasi bene o tipo di servizio.

Sia il prestito per studenti che quello per i giovani possono essere erogati anche nel caso in cui il soggetto richiedente non avesse un reddito dimostrabile. Le condizioni sono sempre quelle decise dall’istituto di credito e possiamo affermare che alcuni non necessitano di garanzie reddituali particolari, altri invece pretendono che vi sia una fonte di reddito dimostrabile da parte del richiedente o da parte di un suo famigliare che in tal caso prenderà parte al contratto finanziario come garante.

Tra i prestiti giovanili il più importante e richiesto è sicuramente il prestito a fondo perduto. La sua importanza sta nel fatto che è offerto a condizioni vantaggiosissime (che spiegheremo tra poco) ma che purtroppo non è aperto a tutti.

Il prestito giovanile a fondo perduto può essere richiesto per poter accedere ad una linea di credito che permetta al giovane di avviare una nuova attività d’impresa ed in alcuni casi anche per sostenere il proprio piano di studi. I soldi vengono erogati grazie ai contributi economici offerti dallo Stato, dalla Regione o dall’Unione Europea e per accedere a tali fondi è necessario partecipare ad un bando di concorso. I fondi sono limitati e pertanto solo i progetti selezionati da un’apposita commissione potranno usufruirne. La particolarità di questa linea di credito è che il denaro non dovrà essere rimborsato (se il prestito è totalmente a fondo perduto) o che dovrà essere rimborsato solo in parte senza la maturazione degli interessi passivi (se il prestito è parzialmente a fondo perduto).

Se si deve richiedere un finanziamento per un progetto valido e si ha la possibilità di attendere i tempi dei vari enti pubblici è consigliabile preparare un progetto su carta e presentarlo alla commissione per i finanziamenti a fondo perduto. Se invece il finanziamento dovrà essere richiesto per svolgere attività diversa da quella relativa alla costituzione di una nuova impresa è opportuno richiedere una linea di credito tramite i classici canali e quindi direttamente tramite una banca o un istituto di credito.

 

Finanziamento per Aprire Attività

Viene chiamato anche come finanziamento giovani imprenditori e possiamo trovarlo sotto forma di prestito a fondo perduto o sotto forma di prestito Start Up presso gli istituti di credito tradizionali. Come già detto pocanzi, se si dovesse riuscire ad ottenere una linea di credito a fondo perduto si godrebbe di un’ottima occasione per aprire una nuova attività d’impresa. Per effettuare la domanda bisognerà verificare la presenza di eventuali bandi di concorso presso i siti della Regione in cui si vorrebbe aprire la propria attività o sul sito web della Comunità Europea. Ricordiamo che alla domanda si dovrà allegare un dettagliato piano di spese oltre che alla spiegazione, sempre professionale e dettagliata, del tipo di attività che si intende aprire e del servizio che si andrà ad offrire ai propri clienti.

 

Prestiti a Giovani Disoccupati

Il prestito a fondo perduto può essere richiesto dai giovani disoccupati ma anche da chi possiede già un lavoro e vuole iniziare la propria carriera da imprenditore. Non sarà necessario disporre di garanzie reddituali in quanto non ci si dovrà preoccupare del rimborso che, ammesso che vi sia, sarà comunque a condizioni molto agevolate e ad esempio potrebbe iniziare anche dopo diversi anni.

Spesso si parla anche di finanziamenti a giovani senza busta paga e in questa categoria, oltre ai soggetti già citati rientrano anche i lavoratori autonomi ed i professionisti che magari hanno già iniziato a lavorare ma non riescono a sostenere tutte le spese di avvio della nuova attività professionale.

 

Finanziamento per le Coppie

Abbiamo terminato con i finanziamenti a fondo perduto, entriamo ora nel mondo dei finanziamenti dedicati ai giovani che vengono offerti nelle maniere più classiche e cioè da finanziarie e istituti bancari. Tra i prestiti personali più richiesti vi è quello dedicato alle giovani coppie. Solitamente se ne fa richiesta per poter acquistare una casa o qualche bene o servizio che sia comunque relativo alla propria famiglia. Alcune società di credito, ad esempio la Agos Ducato, offrono degli sconti sul tasso d’interesse per le coppie che sono intenzionate a richiedere con loro un prestito personale.

 

Prestiti Bancari

Intesa San Paolo

Anche la banca Intesa San Paolo ha dei prestiti dedicati ai giovani. La scelta ricade attualmente tra due differenti finanziamenti chiamati PerTe Prestito Facile Superflash e PerTe Prestito con Lode. Il primo è dedicato a tutti i giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e 35 anni ed è richiedibile anche se non si dispone di un lavoro fisso. Potrà essere utilizzato per sostenere dei piccoli acquisti ma anche delle spese importanti, infatti è possibile richiedere dai 2.000€ ai 30.000€.

PerTe Prestito con Lode permette invece di finanziare le proprie attività scolastiche e consente di ottenere un prestito personale per lo studio che permetterà al giovane di sostenere le spese universitarie o di un master.

 

Compass

Tra le migliori offerte di questo periodo è sicuramente da valutare il Prestito Personale Leggero di Compass. Si tratta di un finanziamento leggermente differente da quelli tradizionali perché il rimborso non avviene con il pagamento di una rata costante per tutto il piano di ammortamento.

La rata del primo anno avrà un importo minore. Questo per favorire il cliente e non appesantirlo sin da subito del pagamento di una rata sostanziosa. Dal secondo anno in poi l’importo della rata da pagare aumenterà e sarà il cliente a decidere di quale importo. Con questa offerta commerciale è possibile richiedere un prestito personale fino a 25.000€.

L’importo viene consegnato tramite assegno o con un bonifico bancario. Il rimborso potrà invece avvenire con il pagamento dei comuni bollettini postali o tramite l’addebito sul proprio conto corrente.

 

Poste Italiane

Anche Poste Italiane ha una linea di credito che potrà essere facilmente richiedibile dai ragazzi. La promozione si chiama SpecialCash Postepay e permette a tutti i possessori di una carta di credito ricaricabile Postepay o Postepay Evolution di poter usufruire di piccoli prestiti personali dagli importi prestabiliti.

Chi sceglie di utilizzare la nuova Postepay Evolution potrà inoltre godere di tanti servizi aggiuntivi rispetto alla vecchia carta Postepay. La nuova ricaricabile è infatti dotata di codice Iban e permette quindi di ricevere ed inviare bonifici bancari.

 

Banca Popolare di Milano

Anche BPM, la Banca Popolare di Milano ha una linea di credito dedicata ai più giovani. Il nome della proposta commerciale è Presta Flexi e permette di richiedere un importo minimo di 1.500€ sino ad arrivare ad un importo massimo di 30.000€. Il periodo di rimborso va dai due anni agli 84 mesi e per i primi dodici mesi l’importo della rata potrà, a scelta del cliente, essere di un importo minore del normale.