Dilazione di Pagamento, cos’è, come si richiede, vantaggi e svantaggi

Dilazione di Pagamento

La dilazione è semplicemente la suddivisione di un importo dovuto in rate o il posticipo di una o più rate rispetto alla data concordata inizialmente.

Spesso la dilazione di pagamento è gratuita per il debitore, perché per l’istituto di credito questa soluzione non rappresenta un ostacolo nel ricevere l’importo mancante ma al contrario si tratta di un aiuto offerto al titolare del prestito, per permettergli di rimborsare l’intera cifra anche in caso di difficoltà. Altre volte invece prevede l’aggiunta di interessi che risulta essere comunque vantaggioso per entrambe le parti.

 

Chi Richiede la Dilazione di Pagamento

Chi richiede la dilazione di pagamento, nella maggior parte dei casi, sarà un soggetto che non ha la possibilità di pagare una o più rate di un prestito perché si ritrova in un momento di difficoltà economico, ma intende con buonsenso, rimborsare correttamente il prestito.

Mediamente il piano di ammortamento prevede tempi relativamente lunghi ed in questo periodo può accadere che qualcuno si ritrovi ad affrontare periodi di buio economico che non aveva previsto al momento della richiesta del finanziamento presso una banca.

 

Come Richiedere una Dilazione di Pagamento

Per ottenere una dilazione di pagamento sarà necessario che il titolare del prestito dimostri di non essere in grado di saldare l’importo dovuto entro la data stabilita. Tale documentazione dovrà essere presentata al creditore e si giungerà ad un accordo tra le due parti.

Al momento dell’accordo, nella nuova documentazione, sarà importante inserire:

  • dati del creditore;
  • dati del debitore;
  • l’entità del debito;
  • le modalità di dilazione che dovranno comprendere eventuali interessi aggiuntivi.

Spesso la dilazione di pagamento avviene tra debitori e creditori istituzionali ma in caso di accordo tra privati, in linea generale si cerca prima di passare in una fase di negoziazione tra le due parti.

 

Vantaggi e Svantaggi

Come abbiamo già detto il grande vantaggio offerto dalla dilazione è quello di poter rimborsare con meno difficoltà un debito, cercando di portare a termine correttamente il pagamento di una somma insoluta.

Ma ci son degli aspetti fondamentali da non sottovalutare perché potrebbero giocare improvvisamente a nostro svantaggio.

Se è vero che il creditore mette a disposizione questo beneficio è altrettanto importante sapere che in caso di decadenza il debitore perderà qualsiasi altra possibilità di dilazionamento e sarà tenuto a versare l’intera somma residua in un’unica soluzione ed entro una data specifica.

Al momento della nuova scrittura tra le due parti, questo aspetto non deve essere sottovalutato, anzi al contrario dovrà essere specificato e ben compreso da parte del debitore, per non ritrovarsi a dover affrontare, in caso di non pagamento, conseguenze più serie come la riscossione coattiva dell’importo mancante che non potrà essere ulteriormente dilazionato nel tempo.

Un esempio di dilazione di pagamento può essere quello delle cartelle di pagamento ricevute dall’Agenzia delle Entrate. In questo caso vi è la possibilità, da parte del titolare del debito, di dilazionare i pagamenti, anche direttamente online per importi fino a 100 mila euro.