Prestito Postepay

Il prestito Postepay cambia nome e diventa Mini Prestito BancoPosta. Vediamo in questa guida, nel dettaglio, quali sono le caratteristiche di questo finanziamento, quali sono i requisiti necessari per vedere la propria richiesta accettata e quali sono le modalità di erogazione e rimborso.

Prestito Postepay

Prestiti Poste Italiane

Il Mini Prestito BancoPosta, ex prestito Postepay, appartiene al gruppo dei finanziamenti richiedibili presso il gruppo Poste Italiane. Al momento tra i prestiti postali è possibile richiedere un’ampia gamma di finanziamenti che va a soddisfare tutte le principali esigenze del cliente. Esistono infatti dei prestiti personali dedicati all’acquisto di auto, altri dedicati alla casa, un finanziamento dedicato al piano di consolidamento debiti e diverse tre diverse soluzioni di cessione del quinto, due dello stipendio ed una della pensione.

 

Caratteristiche Mini Prestito BancoPosta ex prestito Postepay

Il finanziamento può essere richiesto da tutti coloro che sono in possesso di una carta di credito ricaricabile Postepay Evolution e che hanno i requisiti richiesti dal gruppo postale, requisiti che vedremo nel prossimo paragrafo.

Sono a disposizione del cliente tre diversi piani finanziari:

  • 1.000€ da rimborsare in 22 mesi
  • 2.000€ da rimborsare in 22 mesi
  • 3.000€ da rimborsare in 22 mesi

Il cliente potrà quindi scegliere se richiedere 1000€, 2000€ o 3000€ da rimborsare sempre in 22 mensilità.



 

Requisiti Mini Prestito BancoPosta ex prestito Postepay

Abbiamo già detto che per poter richiedere il Mini Prestito BancoPosta è necessario essere titolari di una carta Postepay Evolution. Un secondo requisito è quello di avere un’età compresa tra i 18 ed i 70 anni.

Occorrono dei documenti? Si, vediamo quali sono i documenti necessari per poter richiedere il piccolo prestito personale con carta Postepay Evolution:

  • un documento d’identità non scaduto;
  • la tessera sanitaria;
  • documento reddituale

 

Il cittadino straniero residente in Italia può fare richiesta del ex prestito Postepay. In aggiunta ai documenti sopra citati dovrà allegare il passaporto, la carta di soggiorno o il permesso di soggiorno, un documento che attesti la propria residenza italiana da almeno un anno se è un lavoratore dipendente o un documento che attesti la residenza in Italia da almeno 3 anni se è un lavoratore autonomo ed infine tutta la documentazione necessaria per dimostrare che lavora da almeno un anno.

 

Il gruppo Poste Italiane si riserva inoltre il diritto di richiedere ulteriore documentazione nel caso in cui lo dovesse ritenere opportuno.

 

Erogazione e Rimborso Mini Prestito BancoPosta ex prestito Postepay

L’importo desiderato viene accreditato sulla carta Postepay Evolution. Il rimborso avverrà con cadenza mensile scalando in maniera automatica l’importo della rata da pagare dal credito residuo presente sulla carta Postepay Evolution o dal conto corrente postale del cliente.

 

L’ex prestito Postepay può essere la soluzione ideale per chi è alla ricerca di un piccolo finanziamento ed è già possessore di una carta di credito ricaricabile Postepay Evolution.

Salva




Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi