Prestiti Compass Senza Busta Paga

I prestiti Compass senza busta paga possono essere richiesti dai lavoratori autonomi che, come fonte di reddito riescono a dimostrare di percepire ogni mese del denaro grazie al modello unico, dai pensionati, che dimostrano il proprio reddito grazie al cedolino della pensione e da tutti gli altri (quindi da disoccupati, casalinghe e studenti maggiorenni) che pur non avendo un reddito dimostrabile si presentano al momento della richiesta del finanziamento con un garante.

Prestiti-Compass-Senza-Busta-Paga

Per ottenere un prestito Compass non è quindi obbligatorio essere possessori di una busta paga. Basterà quindi essere in possesso di garanzie reddituali dimostrabili alternative (vedi modello unico e cedolino della pensione) oppure condividere la propria richiesta di finanziamento con un garante.

Nel caso del lavoratore autonomo ottenere i prestiti Compass senza busta paga senza problemi sarà abbastanza semplice se il richiedente non ha mai avuto dei problemi con dei vecchi finanziamenti o con assegni e cambiali. Ci stiamo quindi rivolgendo a tutti i lavoratori autonomi che non risultano essere cattivi pagatori o protestati. I lavoratori autonomi protestati o segnalati al Crif potrebbero infatti vedere la propria richiesta di finanziamento respinta a meno che anche loro non si appoggino ad un garante.

Il pensionato potrà invece ottenere i prestiti Compass senza busta paga senza problemi, anche se segnalato in passato come protestato o come cattivo pagatore. Il tutto potrà avvenire però solo se non si supera una certa età (alcuni finanziamenti prevedono un limite massimo d’età entro cui il debito dovrà essere rimborsato) e solo se il reddito mensile percepito soddisfi le richieste della società finanziaria.

Come già affermato, i disoccupati, le casalinghe e coloro che non hanno un contratto di lavoro stabile o addirittura non hanno un contratto lavorativo in regola, potranno avere un finanziamento Compass senza busta paga solo se aiutati da un garante.



 

Prestito Compass con Garante

Il prestito con garante funziona nella stessa maniera di un qualsiasi altro finanziamento, con la sola differenza che nel contratto vi parteciperà un ulteriore soggetto, appunto il garante. Il compito del garante sarà quello di fornire le proprie garanzie reddituali alla Compass e se queste saranno ritenute soddisfacenti il finanziamento sarà erogato al richiedente. Ma non finisce qui, il garante risponderà al posto del debitore qualora si verificassero dei casi di insolvenza. Se quindi il debitore non dovesse occuparsi del rimborso delle rate mensili sarà compito del garante occuparsene. Il garante a sua volta non dovrà essere nè un soggetto a cui è stato elevato un protesto nè un soggetto segnalato presso il Crif.

 

Prestiti Personali Compass

Tra i prestiti Compass al momento troviamo:

Easy: il finanziamento che si suddivide in quattro diverse promozioni commerciali dove si potrà decidere di usufruire anche delle opzioni Salto Rata o Cambio Rata o entrambe;

Total Flex: il finanziamento flessibile che permette ai clienti di ottenere sino a 30.000€ con l’opzione Salto Rata già attiva, fino ad una volta l’anno per un massimo di cinque volte per tutto l’arco del periodo di rimborso;

Cifra Tonda: offre una rata mensile dall’importo arrotondato in modo da essere facilmente ricordabile. E’ possibile combinare in base alle proprie esigenze l’importo della rata e la durata del finanziamento. L’importo massimo erogabile è di 20.000€;

Unica: il consolidamento debiti di Compass, permette di unificare diversi finanziamenti in corso e di richiedere, eventualmente, altra liquidità come se si aprisse un ulteriore prestito personale;

Leggero: il prestito personale Compass che per i primi dodici mesi consente al cliente di pagare una rata dall’importo più basso. Sono disponibili, anche qui, tante combinazioni. L’importo massimo richiedibile è di 25.000€;

Jump: il finanziamento con l’opzione del Salto della Rata già attivo. E’ possibile saltare una rata ogni anno fino ad un massimo di cinque volte senza pagare alcuna spesa aggiuntiva. Può essere rimborsato sia con l’addebito diretto sul conto corrente che con il pagamento dei bollettini;

Young: richiedibile dai giovani con un’età massima di 32 anni. E’ possibile richiedere massimo 20.000€ da rimborsare con una mini rata iniziale il cui importo crescerà gradualmente nel tempo. Anche qui vi è la possibilità di personalizzare sia l’importo della rata che la durata del finanziamento in base alle proprie esigenze.

I prestiti Compass senza busta paga possono essere quindi richiesti per soddisfare differenti tipi di richiesta. I diversi piani commerciali messi a disposizione dalla società finanziaria consentono di soddisfare le richieste di ogni tipo di cliente.




Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi