Mini Prestito BancoPosta

Il Mini Prestito BancoPosta è probabilmente il modo più veloce di richiedere un finanziamento presso il gruppo Poste Italiane dell’importo massimo di 3.000€.

Lo stesso gruppo postale lo definisce come un piccolo prestito in quanto è possibile richiedere al massimo tre mila euro.

Mini Prestito BancoPosta

Al contrario dei soliti finanziamenti questo non è un prestito flessibile, sono disponibili tre diversi piani finanziari ed il cliente non dovrà fare altro che sceglierne uno e rispettarne le regolarità.

I piani finanziari presenti al momento permettono al cliente di scegliere di richiedere un prestito dall’importo di 1.000€, di 2.000€ o di 3.000€.

Per tutti gli importi richiesti il periodo di rimborso è sempre lo stesso: 22 mesi. Il rimborso dovrà quindi avvenire tramite il pagamento di 22 rate ciascuna delle quali avrà scadenza mensile.

 

Requisiti Mini Prestito BancoPosta

Quali sono i requisiti per richiedere il Mini Prestito BancoPosta? Il piccolo prestito di Poste Italiane può essere richiesto da tutti i titolari di una carta Postepay Evolution. Avere la carta di credito ricaricabile è quindi un requisito essenziale del finanziamento.

Vi è anche un’età minima e massima che deve essere rispettata. Oltre ad essere proprietari di una carta di credito ricaricabile Postepay Evolution il cliente dovrà avere minimo 18 anni e massimo 70 anni.

 

Documenti Mini Prestito BancoPosta

Il prestito può essere chiesto, almeno per il momento, solo presso uno sportello degli Uffici Postali. E’ necessario avere, oltre ai requisiti già citati nel precedente paragrafo, dei documenti che vedremo di seguito.

Il primo documento che si dovrà avere con sè al momento della richiesta del Mini Prestito BancoPosta è un documento d’identità. Servirà poi la Tessera Sanitaria dalla quale verrà prelevato il codice fiscale. L’ultimo documento necessario sarà un documento reddituale e cioè un documento che dimostri che il cliente è in possesso di una fonte di reddito e che quindi sarà in grado di rimborsare quanto pattuito. Per documenti reddituali si intendono: la busta paga, il cedolino della pensione ed il Modello Unico.



Il Mini Prestito BancoPosta è aperto ed accessibile anche ai cittadini stranieri purché residenti in Italia. Gli stranieri dovranno però avere con sé degli altri documenti, oltre a quelli già citati. Per loro sarà necessario quindi aggiungere la Carta di Soggiorno o il Permesso di Soggiorno ed il Passaporto. Il cittadino straniero dovrà inoltre dimostrare di essere residente in Italia da almeno un anno se lavoratore dipendente e da almeno tre anni se lavoratore autonomo. Inoltre, nel caso del lavoratore dipendente, si dovrà dimostrare di lavorare per lo stesso datore di lavoro da almeno un anno.

Quella elencata è la documentazione standard che viene richiesta ad ogni cliente interessato ad un preventivo. Su discrezione di Poste Italiane è possibile che vengano richiesti ulteriori documenti.

 

Erogazione del Denaro e Rimborso

Il denaro richiesto verrà accreditato sulla carta Postepay Evolution del cliente. In brevissimo tempo quindi il soggetto interessato si ritroverà il denaro disponibile sulla propria carta di credito ricaricabile e potrà decidere di utilizzarlo in qualsiasi maniera, senza dover dare alcun tipo di spiegazione in ufficio.

Il rimborso potrà invece avvenire in due diverse modalità, a discrezione del cliente. Il pagamento delle rate mensili avverrà con un addebito diretto, ogni mese, sulla carta Postepay Evolution o sul Conto Corrente Postale.

 

Mini Prestito BancoPosta Opinioni

Il piccolo prestito di Poste Italiane ci ha dato sicuramente una buona impressione e quindi le nostre opinioni sono più che positive. In realtà si tratta di un piano finanziario già esistente che ha subito alcune modifiche. Forse qualcuno ricorderà il prestito chiamato SpecialCash Postepay che è stato appunto sostituito da questo nuovo finanziamento. Oltre a quanto già detto possiamo aggiungere che l’estinzione anticipata del finanziamento non comporta nessun onere e quindi potrà essere effettuata in qualsiasi momento, dopo che son trascorsi 14 giorni dalla stipulazione del contratto, senza pagare penali. Questo è sicuramente un’ulteriore punto a favore che va ad aumentare la positività delle nostre opinioni.

 

Mini Prestito BancoPosta Interessi

Il finanziamento è nato davvero da poco tempo e, almeno sul sito ufficiale di Poste Italiane, non si trova nessuna notizia in merito agli interessi da pagare. Questo paragrafo verrà aggiornato non appena riceveremo comunicazioni ufficiali.

Salva




Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi