Finanziamento Tasso Zero Mediaworld

Il finanziamento tasso zero Mediaworld può essere richiesto ed utilizzato per acquistare uno o più prodotti presso uno dei negozi MediaWorld. In questa guida vedremo cosa è possibile acquistare a rate, come funziona il tasso zero e quali sono i documenti necessari per vedere la propria richiesta di prestito accettata.

Finanziamento Tasso Zero Mediaworld

Elettrodomestici tasso zero

MediaWorld offre ai propri clienti un’ampia gamma di articoli da poter acquistare usufruendo molto spesso di sconti, promozioni commerciali e talvolta anche del famoso tasso zero. Oltre agli elettrodomestici è possibile acquistare a rate oggetti inerenti l’informatica e la telefonia, tv ed impianti audio, fotocamere e videocamere. Tra gli elettrodomestici che è possibile comprare con un prestito a tasso zero troviamo le lavatrici, i lavasciuga, le asciugatrici, i frigoriferi, i congelatori, le lavastoviglie, i condizionatori e tanti altri prodotti che molto spesso, a causa degli alti costi, non è possibile acquistare in contanti.

 

Come funziona il tasso zero di Mediaworld

Comprare un prodotto a tasso zero significa finanziare l’importo necessario per acquistare un prodotto. Viene quindi richiesto un finanziamento o meglio un prestito personale finalizzato all’acquisto di un prodotto in vendita da MediaWorld. Ogni prestito ha degli interessi che chi lo richiede dovrà pagare. Quando si parla di tasso zero gli interessi non vengono calcolati perché il Tan, cioè il tasso che ci permette di calcolare a quanto ammontano gli interessi di un finanziamento, è pari allo 0%.

Tutti i prestiti che hanno un Tan pari allo 0% vengono considerati a tasso zero. Esiste però un altro tasso chiamato Taeg che serve per calcolare, oltre agli interessi, anche le eventuali spese che il cliente potrebbe andare a pagare quando apre un finanziamento. Solo nel caso in cui anche il Taeg sarà pari allo 0% il costo del prodotto che si intende acquistare sarà lo stesso sia che venga pagato a rate e sia che venga pagato in contanti.

Se si è interessati a comprare un articolo tra quelli citati nei precedenti paragrafi e se l’acquisto si vorrà fare utilizzando la promozione del tasso zero di Mediaworld il cliente avrà la possibilità di scegliere se aprire il finanziamento con la Agos Ducato o con la Findomestic. Si avrà quindi la possibilità di richiedere l’importo necessario per comprare l’articolo desiderato presso una delle società finanziarie più importanti e conosciute d’Italia.

Entrambe le società finanziarie possono essere utilizzate sia per gli acquisti in uno dei negozi Mediaworld presenti sul territorio nazionale che per gli acquisti che è possibile effettuare sul sito ufficiale Mediaworld. In quest’ultimo caso si parlerà di prestito online a tasso zero perché la richiesta della pratica e tutto ciò che ne consegue avverrà direttamente online grazie alle nuove funzionalità offerte dal sistema della Firma Digitale, servizio attivo sia dalla Agos Ducato che dalla Findomestic.



La prassi per acquistare un prodotto a tasso zero è la seguente:

  • Il cliente richiede il finanziamento alla Agos Ducato o alla Findomestic
  • Il cliente resta in attesa dell’esito della richiesta
  • Se l’esito sarà positivo il cliente potrà acquistare il prodotto scelto
  • Se l’esito sarà negativo il cliente non potrà accedere al finanziamento a tasso zero e potrà comprare l’articolo scelto solo in contanti

 

Finanziamento Mediaworld tasso zero documenti

Quando si vede in pubblicità, che sia in tv o su internet, l’offerta Mediaworld a tasso zero e si è interessati all’acquisto di un prodotto ci si informa su quali possano essere i documenti necessari per aprire la pratica di un prestito personale. Così facendo, se ci si dovesse recare in negozio per l’acquisto, si avrà sin da subito tutta la documentazione necessaria già a portata di mano e non si dovrà quindi ritornare in negozio in un secondo momento solo perché non si era in possesso di tutti i documenti richiesti.

Il primo documento essenziale da presentare al momento della richiesta è un documento d’identità. E’ fondamentale che il documento presentato sia ancora valido e non scaduto. Andranno bene la carta d’identità, la patente o il passaporto Italiano.

Il secondo documento è il codice fiscale che sarà facilmente individuabile dalla tessera sanitaria.

Il terzo documento da presentare dovrà essere reddituale. Dovrà cioè dimostrare alla società finanziaria che si ha una fonte di reddito stabile e continuativa. Il lavoratore dipendente dovrà quindi presentare l’ultima busta paga. Il lavoratore autonomo dovrà presentare il Modello Unico mentre il pensionato il cedolino della pensione.

I cittadini stranieri non comunitari dovranno aggiungere ai già citati documenti il permesso di soggiorno o la carta di soggiorno in corso di validità.

Salva

Salva

Salva




Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi