Finanziamento Senza Garante

Il finanziamento senza garante è un prestito personale dove il richiedente riesce da solo, cioè con le sole sue capacità reddituali, ad ottenere il credito desiderato.

Quando le capacità reddituali del richiedente sono sufficientemente valide non è necessario che nel contratto di prestito si presenti un garante.

Finanziamento-Senza-Garante

Se invece le garanzie reddituali proposte da colui che necessita del finanziamento non sono abbastanza valide per l’importo richiesto è opportuno che il cliente si presenti nel momento in cui si stipula il contratto di prestito con una terza persona, cioè con un garante.

 

Finanziamento con Garante

Il garante è un soggetto che diventa obbligato in solido, dopo il debitore principale in un finanziamento dove mette a disposizione le proprie garanzie reddituali. Così facendo egli dovrà intervenire economicamente nel caso in cui il debitore principale dovesse risultare insolvente. Se il cliente quindi non dovesse rispettare i pagamenti di un prestito che è stato stipulato con l’aiuto di un garante, quest’ultimo dovrà impegnarsi nel pagare quanto dovuto come se fosse stato direttamente lui a stipulare il contratto di prestito.

 

Finanziamento Senza Garante: quando bastano le proprie garanzie?

Parlando del finanziamento senza garante possiamo ricordare la cessione del quinto dello stipendio e la cessione del quinto della pensione. In questo genere di prestito personale nella maggior parte delle volte non è necessario utilizzare un garante perchè il cliente ha determinate possibilità economiche oltre le quali non è possibile pagare.



Per essere più chiari, nella cessione del quinto è possibile pagare una rata mensile il cui importo non potrà mai essere superiore ad un quinto di quanto percepito. Inoltre non sarà direttamente il cliente a pagare quanto dovuto ma tale operazione sarà compiuta direttamente dal suo datore di lavoro o dal suo ente pensionistico mediante una detrazione che avverrà in busta paga o sul cedolino della pensione.

Dato che la capacità massima di rimborso del cliente può essere un quinto di quanto percepito di conseguenza l’importo richiedibile sarà determinato da tale valore e pertanto non sarà necessario utilizzare un garante per richiedere il denaro desiderato. Sempre per avere un’idea più completa del caso ricordiamo che alla cessione del quinto va, per obbligo di legge, assegnata una polizza assicurativa di tipo lavoro/vita che va a tutelare la società finanziaria che eroga il credito. Proprio perchè l’eventuale beneficiario della polizza è la banca, il costo della polizza assicurativa dovrà essere pagata dall’istituto di credito.

 

Finanziamento Senza Garante: quando non può essere richiesto?

Il finanziamento senza garante non può essere richiesto se il richiedente è un cattivo pagatore o un protestato, a meno che non si opti per la già citata cessione del quinto o dei prestiti cambializzati.

Abbiamo già spiegato perchè nella cessione del quinto non è necessario che il richiedente venga accompagnato da un garante, nei prestiti cambializzati invece il garante non è obbligatorio perchè la garanzia è rappresentata da un immobile di proprietà del cliente. In questo caso il cliente dovrà richiedere l’ausilio di un garante solo se non risulta essere proprietario di una casa da poter utilizzare come garanzia.




Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi