Finanziamenti Giovani Imprenditori Agricoli

Oggi abbiamo deciso di trattare un argomento a noi molto caro, stiamo parlando dei finanziamenti giovani imprenditori agricoli che permettono a chi ha un’età massima di trenta anni di poter avviare una nuova azienda agricola con l’aiuto economico dei finanziamenti agevolati.

Secondo dei recenti studi il settore agricolo, nell’ultimo periodo, sta incrementando la forza lavoro grazie ai ragazzi. Non parliamo solo di braccianti, ma di veri e propri imprenditori che hanno meno di 30 anni e sono disposti ad investire i propri capitali nell’impresa agricola.

Finanziamenti-Giovani-Imprenditori-Agricoli

Non tutti sanno però che chi vuole avviare un’impresa agricola può ottenere dei contributi o dei finanziamenti agevolati. Per accedere ai finanziamenti giovani imprenditori agricoli è necessario però disporre di alcuni requisiti essenziali.

 

Finanziamenti Giovani Imprenditori Agricoli, Età massima del richiedente 40 anni

Il primo requisito ritenuto essenziale per accedere a questi prestiti per l’agricoltura agevolati, ed ad altri vari tipi di contributi, è relativo all’età. Il richiedente non dovrà avere più di 40 anni.

 



Finanziamenti Giovani Imprenditori Agricoli Legge 441/98

La legge che regola questi finanziamenti messi a disposizione per chi vuole darsi all’imprenditoria agricola è la legge 441/98. Secondo tale norma è necessario che il giovane che vuole avviare questo tipo di attività usufruendo dei finanziamenti agevolati deve essere il titolare principale dell’attività che vuole svolgere e dovrà inoltre essere il goditore reale di tale azienda.

E’ possibile usufruirne anche se il giovane agricoltore subentra al vecchio proprietario come successore in una società in nome collettivo o in una cooperativa, a patto che almeno i due terzi dei soci abbia un’età massima che sia al di sotto dei 40 anni e che la mansione di imprenditore agricolo sia la principale svolta.

Anche i giovani che iniziano la propria attività di agricoltore a tempo parziale possono usufruire dei finanziamenti giovani imprenditori agricoli a patto che ricavino almeno il 50% del reddito totale da attività relative all’agricoltura, alle attività turistiche, artigianali e forestali o comunque relative all’ambiente ed alla natura.

Anche le società di capitali possono avere voce in capitolo in questi finanziamenti, a patto che almeno il 50% del capitale sociale appartenga a giovani agricoltori e che questi risiedano anche, in maggioranza, negli organi di amministrazione dell’azienda.

 

Finanziamenti Giovani Imprenditori Agricoli: per quale motivo richiederli

I finanziamenti giovani imprenditori agricoli possono inoltre essere richiesti non solo per l’avvio di una nuova azienda agricola ma anche per formare quelli che saranno dei nuovi agricoltori, per la ristrutturazione fondiaria, per i servizi di sostituzione e per l’acquisto di nuove quote relative alla produzione.

Salva




Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi