Finanziamenti Disoccupati

Uno dei termini maggiormente ricercati sui siti internet quando si necessita di un prestito personale e non si ha un lavoro è “finanziamenti disoccupati”.

Si tratta di un tipo di ricerca che permette di individuare tutte le soluzioni finanziarie di credito al consumo dedicate a quella categoria di persone che attualmente non dispone di un lavoro.

Finanziamenti-Disoccupati

I finanziamenti per disoccupati fanno quindi parte dei prestiti senza busta paga in quanto si ottengono nella medesima maniera ed in assenza di un documento reddituale quale la busta paga.

E’ necessario capire che un istituto di credito prima di erogare un finanziamento deve assicurarsi che il richiedente disponga di alcune garanzie reddituali. La presenza di tali garanzie rassicura la banca che dopo le dovute ricerche capisce se il richiedente ha del reddito sufficiente per poter rimborsare le rate pattuite.

Si può quindi intuire che senza le dovute garanzie non sarà possibile accedere ad un finanziamento. Come si può quindi richiedere un prestito personale per disoccupati?

Le soluzioni sono due: la prima è quella di presentare una garanzia alternativa alla busta paga, la seconda è quella di farsi aiutare da un garante.

Nella prima soluzione, cioè quella dove il richiedente dovrà presentare un tipo di garanzia alternativa alla busta paga, il cliente della banca non ha grandi possibilità di scelta. Calcolando che parliamo di disoccupati e quindi di persone prive di ogni tipo di reddito percepito una delle poche soluzioni rimaste è quella di ricorrere all’ipoteca sulla casa. Si tratta di una soluzione utilizzabile solo da chi è titolare di un appartamento. Oltre che ad accendere un finanziamento con l’ipoteca sulla casa è possibile utilizzare i prestiti cambializzati e sfruttare la casa come garanzia per ottenere il prestito desiderato. In entrambe le situazioni vi è però un problema, in caso di insolvenza è possibile che il creditore si rivalga sull’abitazione richiedendone il pignoramento. Ipotecare la casa o richiedere un prestito con cambiali utilizzando la propria abitazione come garanzia deve essere un’operazione da compiere solo se si è sicuri al 100% che per tutto il periodo di rimborso non vi saranno problemi nel pagare gli importi dovuti.



La seconda soluzione per ottenere i finanziamenti disoccupati è quella di richiedere un prestito con garante. Qui sarà necessario far intervenire nel contratto di finanziamento un terzo soggetto (oltre al creditore ed al debitore) che prenderà il nome di garante e che metterà a disposizione le proprie garanzie reddituali. Il garante per ricoprire tale ruolo dovrà disporre delle medesime garanzie che sono richieste al debitore principale e non dovrà essere un protestato o un cattivo pagatore. E’ importante sottolineare che nel caso di insolvenza, cioè se il debitore principale non dovesse rispettare i pagamenti di quanto dovuto entro i termini prestabiliti, il garante ne dovrà rispondere a pieno titolo occupandosi a sua volta di rimborsare quanto lasciato insoluto.

Chi richiede i finanziamenti per disoccupati non dovrà preoccuparsi nel caso risulti essere un protestato o un cattivo pagatore, per i metodi precedentemente spiegati non vi sarà alcuna differenza.

Salva

Salva

Salva

Salva




Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi