Finanziamenti Bancari

Appartengono ai finanziamenti bancari tutti quei prestiti che possono essere dedicati all’acquisto di un bene o di un servizio e che vengono offerti da uno dei tanti gruppi bancari che attualmente operano in questo settore.

Finanziamenti-Bancari

Nei finanziamenti bancari l’istituto di credito ricopre la parte del creditore mentre il richiedente va a ricoprire il ruolo del debitore. Solitamente questi due soggetti sono sufficienti per dar vita al contratto di finanziamento ma talvolta possono intervenire terzi soggetti quali il garante, il datore di lavoro o l’Ente pensionistico.

 

Finanziamenti Bancari, il ruolo del garante

Il garante ricoprire il ruolo di debitore secondario ed interviene nei finanziamenti bancari quando il richiedente non ha le sufficienti garanzie reddituali tali da poter soddisfare le richieste della banca. Le banche infatti necessitano di garanzie reddituali, ed in alcuni casi particolari di altro genere, per poter erogare un finanziamento. Tale operazione è necessaria perché rappresenta per l’istituto di credito che dovrà occuparsi dell’erogazione del denaro una fonte da cui trarre l’importo necessario nel caso in cui il cliente dovesse risultare insolvente.

 

Finanziamenti Bancari: la cessione del quinto dello stipendio

Il datore di lavoro interviene in un contratto di finanziamento se il richiedente è un lavoratore dipendente e richiede la cessione del quinto dello stipendio. Si tratta di una forma di credito al consumo che può essere scelta esclusivamente dai lavoratori dipendenti che sono in possesso di un regolare contratto di lavoro. In questo caso non sarà direttamente il lavoratore ad occuparsi dei pagamenti ma il suo datore di lavoro, detraendo l’importo della rata da pagare direttamente dalla busta paga del suo dipendente.



 

Finanziamenti Bancari: la cessione del quinto della pensione

L’Ente pensionistico entra in gioco quando il pensionato fa richiesta di una cessione del quinto della pensione. Il sistema è lo stesso della cessione del quinto dello stipendio, non sarà quindi il pensionato ad occuparsi dei pagamenti ma il suo Ente pensionistico. L’importo da pagare sarà quindi detratto alla fonte, sottraendolo direttamente dal cedolino della pensione. Solitamente questa soluzione è fruibile solo da coloro che percepiscono una pensione di importo superiore a quella definita come “minima” e da persone che non superano i 75 anni di età. Il limite di età varia però a seconda dell’istituto bancario quindi se la banca da voi scelta non permette di usufruire di questo tipo di finanziamenti bancari a causa dell’età avanzata del richiedente potete provare lo stesso prestito personale presso un’ulteriore gruppo bancario.

 

Caratteristiche del Prestito Bancario

I finanziamenti bancari prevedono che la banca investa del denaro col fine di ricavarne un profitto. Tale profitto viene rappresentato dagli interessi che vanno a maturare appunto, sul capitale investito. Per calcolare gli interessi, quindi quanto il cliente andrà a pagare per ottenere il suo prestito, viene utilizzato il tasso Tan. Grazie al Tan è quindi possibile calcolare il costo degli interessi che andranno a maturare per tutto il periodo di rimborso. Per calcolare invece, oltre che agli interessi, il costo complessivo del finanziamento e quindi aggiungere a questi anche tutte le spese che si vanno ad affrontare per ottenere il prestito e gestire le pratiche si deve utilizzare il tasso Taeg.

Per parlare di finanziamento a interessi zero è necessario che il tasso Taeg sia pari allo zero. Bisogna prestare attenzione perché spesso alcuni prestiti vengono “spacciati” per finanziamenti a tasso zero perché propongono il Tan allo 0% ma vi sono poi diverse spese da affrontare e queste potranno essere calcolate tramite il Taeg. Affinché un finanziamento sia realmente a tasso zero entrambi i tassi (Tan e Taeg) dovranno essere pari allo 0%.

Salva

Salva




Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi