B.N.L. Cessione del Quinto

Vediamo quali sono le opportunità che la Banca BNL, appartenente al Gruppo BNP Paribas, concede ai propri clienti che vogliono richiedere un finanziamento con cessione del quinto BNL.

La cessione del quinto è un prestito personale che può essere richiesto solo dai pensionati e dai lavoratori dipendenti. Si tratta di un finanziamento diverso dal classico prestito personale perché in questo caso, vi sono delle precise regole, si tratta di un sistema differente che ora analizzeremo insieme.

B.N.L. Cessione del Quinto

Ciò che caratterizza questa linea di credito è:

  • La possibilità di richiederla spetta solo ai lavoratori dipendenti ed ai pensionati;
  • Non vi è il pagamento della rata ma l’importo viene decurtato sulla propria fonte di reddito;
  • E’ possibile pagare ogni mese non più di un quinto di quanto percepito ne proprio reddito mensile;
  • E’ obbligatorio associare una polizza assicurativa che andrà a tutelare il credito.

B.N.L. cessione del quinto pensionati

Tra la banca BNL e l’Inps (ente pensionistico) sono state stipulate delle convenzioni che permettono al pensionato di poter accedere alla cessione del quinto della pensione con un piano finanziario chiamato Prestito BNL Pensione Dinamica.

Il tasso d’interesse è fisso ed è molto vantaggioso e competitivo rispetto a quelli attualmente presenti nel mercato finanziario. Il prestito personale per pensionati viene quindi definito semplice, tranquillo, flessibile e sicuro. Può essere richiesto da tutti i pensionati Inps, ex Inpdap e degli altri enti, a patto che il pensionato che lo richiede avrà al massimo 90 anni nel momento in cui scadrà il periodo di rimborso. E’ essenziale che l’ente previdenziale sia in grado di rilasciare una quota cedibile e quindi sono esclusi da questa promozione commerciale tutti quei pensionati che percepiscono una pensione minima.



L’importo massimo richiedibile dipende dalla quota del quinto che il pensionato potrà cedere ma in ogni caso potrà essere al massimo di 90.000€. Il finanziamento dovrà essere rimborsato tra i 2 ed i 10 anni.

Nel caso del pensionato, sarà il suo ente previdenziale (o pensionistico) ad occuparsi dei pagamenti. Questi verranno decurtati direttamente dalla pensione e sul cedolino pensionistico comparirà un’apposita voce con un addebito pari alla rata mensile che il pensionato rimborserà.

B.N.L. cessione del quinto dipendenti

Il lavoratore dipendente che vuole richiedere un prestito personale BNL con cessione del quinto può richiedere il piano finanziario chiamato BNL Salary Power. L’offerta è riservata a tutti i dipendenti statali, ai dipendenti pubblici, ai militari ed alle forze dell’ordine.

Il tasso d’interesse è fisso e risulta essere tra i più conveniente presenti sul mercato. Per tutta la durata del rimborso il lavoratore dipendente dovrà pagare una rata costante. Il finanziamento dovrà essere rimborsato completamente prima che il lavoratore vada in pensione. E’ essenziale che il contratto di lavoro sia a tempo indeterminato e che il lavoratore lavori già da almeno tre mesi, senza contare l’eventuale periodo di prova.

E’ possibile richiedere un importo massimo di 104.000€ che comunque andrà valutato in base ai limiti imposti dalla quota di credito cedibile per pagare la rata mensile che verrà decurtata direttamente dalla busta paga. Il periodo di rimborso potrà avvenire tra i due ed i dieci anni.

Nel caso del lavoratore dipendente, pubblico, statale, appartenente alle Forze dell’Ordine o Militare, la quota da pagare, corrispondente alla rata mensile, verrà decurtata dallo stipendio. In poche parole sarà come se fosse il datore di lavoro ad occuparsi del pagamento del debito. Sulla busta paga comparirà una voce, nella colonna degli addebiti, relativa alla sottrazione della rata mensile.